Arte e Moda: espressione di un Nuovo Umanesimo

|

Arte e Moda: espressione di un Nuovo Umanesimo

Ricercare il Sublime nel mondo della Moda. Perchè oggi abbiamo bisogno di un Nuovo Umanesimo per riportare la Moda ai suoi antichi splendori, partendo dai valori secondo i quali i Couturier la creano fino alla creazione delle immagini che la raccontano.

Nuovo Umanesimo: la contaminazione di linguaggi e l’omaggio al passato come nuova comunicazione.

“Il tormento e l’estasi”. Il libro di Irving Stone sulla vita di Michelangelo

Noi vogliamo restituire l’uomo al mondo, e il mondo a se stesso. Egli acquisterà una nuova nobiltà. Non intendiamo distruggere la sua mente per salvare la sua anima immortale: senza una vigorosa e libera mente creativa l’uomo è semplicemente un animale, destinato a morire come un bruto, privo d’ogni spiritualità”.

Così Irving Stone, nel suo imponente “Il Tormento e l’Estasi” – biografia fascinosamente romanzata di Michelangelo – racconta il mondo nel quale viveva l’Artista alla corte di Lorenzo de’ Medici, grandissimo mecenate e protettore delle Arti.

Lorenzo il Magnifico, circondato dagli artisti nel giardino delle sculture. Michelangelo gli presenta la testa di un fauno, c.ca 1640. Ottavio Vannini. Firenze, Galleria degli Uffizi

Michelangelo Buonarroti era uno scultore, un pittore, un poeta e un architetto.
E’ comune, per i grandi artisti, sentire l’esigenza di esprimersi attraverso differenti linguaggi, sperimentando diverse discipline.

I valori di un’opera Sublime

La Moda, quella che noi consideriamo Sublime, cerca punti di riferimento, concetti e icone da reinterpretare e alle quali rendere omaggio.
Le creazioni delle Maison che apprezziamo non fanno mero esercizio estetico nella creazione degli abiti, ma si impegnano con passione in una grande ricerca stilistica e storica.

Scavare in profondità per capire i valori che si sentono propri e, di conseguenza, si vogliono comunicare, ricercare l’estetica che meglio li possa raccontare e scegliere un’immagine con un senso di responsabilità artistico e sociale sono caratteristiche imprescindibili per una creazione Sublime.

© Manuela Masciadri – Scultura in lavorazione presso il Laboratorio Arte Cave Michelangelo

Che cos’é la Haute Couture

La Couture è una forma d’Arte nella quale si riflette il linguaggio estetico e il costume della nostra società, attraverso la sensibilità degli artisti che la interpretano.
Ne racconta i valori, i mondi visivi di riferimento, lo studio, la ricerca, il gusto, la sensibilità creativa, la manualità nel lavorare i tessuti, la visione di eleganza e raffinatezza, così come di eccentricità e sperimentazione, sempre con omaggi alla storia passata e con la capacità di interpretare il tempo storico in cui viviamo.
Un abito raccontato attraverso i riferimenti di chi lo ha creato stimola il nostro senso critico e ci da la possibilità non solo di apprezzarne l’estetica, ma anche il valore.

© Manuela Masciadri – Collezione Vittoria Bonini – Venaria Reale di Torino

Il Nuovo Umanesimo nella moda non solo nelle grandi Maison

Noi vogliamo ridare all’uomo le arti, la letteratura, le scienze, la libertà individuale di pensiero e di sentimento, perché non sia avvinto al dogma come una schiavo e non abbia a marcire in catene”. “Il Tormento e l’Estasi” I.Stone

Troviamo importante raccontare storie non solo di grandi Maison, ma anche di realtà sartoriali del nostro territorio che, con passione e tenacia, portano avanti progetti interessanti.

L’Atelier di Vittoria Bonini ne è un esempio.
La Couturier bolognese ha scelto di scattare le sue ultime 3 collezioni valorizzando le ricchezze italiane, scegliendo come ambientazioni il Teatro di Villa Aldrovandi Mazzacorati (piccolo gioiello bolognese ), la Venaria Reale di Torino (Maestoso Patrimonio dell’Unesco ), e le Cave di Marmo di Carrara, con il laboratorio dei suoi scultori (Laboratorio Arte Cave Michelangelo ).

© Manuela Masciadri – Collezione Vittoria Bonini – Teatro di Villa Mazzacorati
© Manuela Masciadri – Collezione Vittoria Bonini – Venaria Reale di Torino
© Manuela Masciadri – Collezione Vittoria Bonini – Studi Arte Cave Michelangelo, Cave di Carrara

Le mani di Michelangelo e le mani di un Couturier

Alle Cave di Carrara, in particolare, si è scelto di costruire l’immagine partendo dall’importanza delle mani per un Artista.

Scolpire significa asportare materia: ma significa anche scavare, pensare, sentire e vivere in intima comunione con il marmo finché l’opera non sia compiuta”. “Il Tormento e l’Estasi” I.Stone

© Manuela Masciadri – Scultura in lavorazione, Studi Arte Cave Michelangelo, Carrara
© Manuela Masciadri – Collezione Vittoria Bonini, Studi Arte Cave Michelangelo, Carrara

La febbre del marmo per uno scultore, così come la febbre dei tessuti per un Couturier.
Le mani che accarezzano il marmo ghiacciato, immobile ma vellutato.
Le mani che danno forma a sete e pizzi, soffici ma ruvidi.

© Manuela Masciadri – Mani che creano – Studi Arte Cave Michelangelo, Cave di Carrara

Così le rigide venature del marmo si fondono con i morbidi tessuti degli abiti, in un’unica immagini narrativa e suggestiva.
Così ci proponiamo di dare il nostro contributo nel racconto del Sublime nel mondo della moda, per fornire strumenti critici e dare spunti di riflessione a chi la considera unicamente un effimero sfoggio di colori e forme, che sfuggevolmente cambia ad ogni stagione.

© Manuela Masciadri – Collezione Vittoria Bonini – Cave di Marmo di Carrara
© Manuela Masciadri – Collezione Vittoria Bonini – Cave di Marmo di Carrara

La moda non è qualcosa che esiste solo negli abiti. La moda è nel cielo, nella strada; la moda ha a che fare con le idee, il nostro modo di vivere, che cosa sta accadendo nel mondo che viviamo”.
Coco Chanel

1 commento

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Iscriviti alla newsletter

Rimani aggiornato sulle pubblicazioni de Il Sublimista® iscrivendoti alla newsletter, così da ricevere missive periodiche con contenuti sublimi.

Il Sublimista® è una Rivista letteraria e fotografica, nella quale estetica e cultura coesistono, complementandosi.

Attraverso conversazioni con artisti, approfondimenti su libri, cinema, storie, luoghi, musica, moda e lifestyle vuole ispirare la ricerca del sublime.

Instagram


Il Sublimista® non rappresenta una testata giornalistica, in quanto viene aggiornato senza nessuna periodicità. Pertanto, non può considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della Legge n. 62 del 7.03.2001. Le opinioni espresse su Il Sublimista® sono interpretazioni personali degli autori e non hanno lo scopo di offendere o danneggiare alcun individuo o categoria. Gli autori non sono responsabili per quanto pubblicato dai lettori nei commenti ai post. Faremo comunque del nostro meglio per gestire i confronti in un’ottica sempre costruttiva.

© Manuela Masciadri
Copyright | Privacy Policy | Cookie Policy | Aggiorna le impostazioni di tracciamento della pubblicità

Design & Dev: La Fabbrica dei Mondi